per Bambini e Ragazzi

Danza Classica

La danza classica è una disciplina che si addice anche alle bambine e ai bambini più piccoli. Non c’è infatti un’età prestabilita in cui è più opportuno iniziare a danzare: i primi passi sono molto semplici ed è fondamentale innanzitutto che i bambini si abituino ad ascoltare la musica, a seguirla con il corpo, a coordinare i movimenti, a muoversi nello spazio assieme agli altri.
La danza come gioco e disciplina viene avvicinata in età precoce, ossia intorno ai 3/5 anni, anche se in questo stadio non si può parlare di vera e propria disciplina. Le bimbe vengono avviate a quella che tecnicamente viene chiamata Propedeutica e consiste in lezioni che prevedono l’educazione al suono, la coordinazione nei movimenti, le attività ludiche ed espressive. La propedeutica si prefigge lo scopo di aiutare i bambini a scoprire e conoscere il proprio corpo ed ad indagare sui processi creativi per favorire il globale sviluppo psicofisico conducendoli gradualmente ad una completa padronanza di tutti quegli elementi che concorrono a creare i presupposti per la migliore disponibilità allo studio della danza.
Il lavoro proposto per le sue finalità di risveglio della consapevolezza corporea e di scoperta dell’intenzionalità espressiva, offre agli allievi un’esperienza sul movimento ampia ed approfondita utile sia per coloro che intendono proseguire gli studi coreutici sia per coloro che non intendono approfondire questa materia, costituendo di per sé un arricchimento alla formazione del bambino. La propedeutica apporta mezzi fondamentali per la costruzione di uno schema motorio di base sviluppando qualità neurofisiologiche indispensabili per la coordinazione e creando un corretto portamento, educando l’apparato vestibolare (equilibrio) e fornendo, quindi, un esatto senso delle rotazioni (orientamento spazio temporale). Le esercitazioni di danza sviluppano inoltre la mobilità articolare e la forza degli arti inferiori, il controllo costante del corpo, migliorando dunque le qualità di tenuta nonché la coordinazione e il ritmo.

Prima ancora di passare allo studio delle varie posizioni della danza dalla stazione eretta, le esercitazioni verranno svolte a terra (stazione seduta, decubito supino, prono e laterale) dove il fissaggio del bacino facilita l’apprendimento della corretta postura, evitando di incorrere subito in atteggiamenti viziati e scorretti.